I capelli rappresentano un fattore di seduzione e femminilità: tuttavia, sono molto delicati e necessitano di attenzioni specifiche in relazione alle loro peculiari caratteristiche. Consigli generali validi per tutte le tipologie di capelli sono la necessità di evitare piastre o asciugacapelli troppo caldi, preferendo asciugarli con il diffusore e soprattutto non stressarli con spazzolate violente. E’ opportuno adoperare shampoo e balsamo ricchi di proteine e periodicamente apposite maschere. Per i capelli con forfora si consiglia l’uso di shampoo a base di zolfo e catrame; si può frizionarli con lozioni a base di acido salicidico, che aiutano a rimuovere le squame. Per i capelli grassi, che non vanno lavati di continuo, si consiglia di usare shampoo in formulazione olio facili da risciacquare e di evitare per il risciacquo l’acqua troppo calda che indebolisce il fusto del capello, ma usare acqua tiepida. Per i capelli aridi si suggerisce un impacco con olio di mandorle dolci prima del lavaggio da tenere in posa per circa dieci minuti, dopodichè lavare con detergenti con pochi tensioattivi.

Per i capelli grassi, che non vanno lavati di continuo, si consiglia di usare shampoo in formulazione olio facili da risciacquare e di evitare per il risciacquo l’acqua troppo calda che indebolisce il fusto del capello, ma usare acqua tiepida. Per i capelli aridi si suggerisce un impacco con olio di mandorle dolci prima del lavaggio da tenere in posa per circa dieci minuti, dopodichè lavare con detergenti con pochi tensioattivi.

Le varie tipologie di capelli

Un pensiero su “Le varie tipologie di capelli

  • 31 maggio 2018 alle 15:37
    Permalink

    La cura dei capelli ne garantisce forza, luminosità, bellezza e parte da una corretta igiene, dal momento che è opportuno lavarli molto frequentemente, con prodotti appropriati e mai aggressivi. Oltre ad una costante pulizia, magari con uno shampoo adatto a specifici problemi, tipo antiforfora, o per capelli sfibrati, o grassi, o tinti, ecc., cui segua l’applicazione di un balsamo addolcente, districante, profumato, è consigliata l’applicazione di maschere, che, se di tipo professionale e davvero efficaci, donano spessore e resistenza. L’uso di fiale rinfoltenti o anticaduta non sempre garantisce risultati validi e sicuri, specie in alcuni soggetti per i quali la caduta, di origine genetica o patologica non è evitabile e soprattutto in alcuni periodi dell’anno. Si sconsiglia la frequente applicazione di tinture, che indeboliscono e sfibrano il pelo, a meno che non si tratti di prodotti a base naturale, non chimica. I capelli corti sono più facili da curare, mentre quelli lunghi, ancor più se ricci, vanno trattati assiduamente e districati dolcemente, per evitare cadute e indebolimento. A coloro che perdono molti capelli si consigliano trattamenti tricologici tipo l’autotrapianto, per cui, in più sedute, si effettua il trapianto dei capelli della nuca nella zona frontale, quella che più facilmente sfoltisce.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *